lunedì 17 marzo 2008


GIORNI FESTIVI IN ITALIA

Qualcuno dice che in Italia ci sono più feste che in altri paesi. Ma non è vero. Al contrario, siamo sicurissimi che in molti paesi - europei e non - il numero di feste nazionali è più alto del nostro.Per fare confronti possiamo controllare il nostro calendario:

1° gennaio
CapodannoPrimo giorno dell'anno.Riti: Fuochi d'artificio a mezzanotte durante la notte di San Silvestro (tra il 31 dicembre e il 1° gennaio), brindisi con spumante, bacio a tutti gli amici. Mutande rosse come portafortuna e un piatto di lenticchie come augurio di ricchezza per il nuovo anno. Le persone si dicono "Auguri!" e "Buon Anno!"
6 gennaio
Epifania, la Befana(vedi Credendo alla befana, Matdid n. 95)L'Epifania ha tradizioni antichissime: oggi è collegata al giorno dell'arrivo dei tre Re Magi nella grotta di Gesù Bambino.Riti: i bambini - la sera del 5 gennaio - mettono una calza vicino al letto. Di notte passa la Befana e lascia nella calza regali ai bambini buoni e carbone ai bambini cattivi.
tra 22 marzo e 25 aprile
Pasqua è il giorno della Resurrezione di Gesù Cristo. La settimana precedente è la Settimana Santa. In particolare sono importanti per la religione i giorni di Venerdì e Sabato Santo.Riti: uova di cioccolato con dentro un regalino. Se possibile si fa una breve vacanza (Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi!) giorno dopo Pasqua
Lunedì dell'Angelo o PasquettaLa Resurrezione di Gesù è annunciata alle donne del Sepolcro e ai discepoli di Cristo da angeli che, nei giorni di Pasqua, hanno un ruolo da protagonisti. In particolare, il giorno dopo la Resurrezione Gesù appare a due discepoli in cammino verso Emmaus a pochi chilometri da Gerusalemme.Riti: per ricordare il viaggio dei due discepoli i cristiani trascorrono il giorno di Pasquetta facendo una passeggiata o una scampagnata "fuori le mura" o "fuori porta".
25 aprile
La LiberazioneIl 25 aprile del 1945 Milano e gran parte dell'Italia del nord si liberano dell'occupazione nazista. Riti:manifestazioni politiche, discorsi e comizi nelle piazze. Normalmente l'aria primaverile suggerisce di fare una scampagnata.
1° maggio
Festa del LavoroLa festa è stata "inventata" a Parigi nel 1889 per ricordare il 1° maggio del 1886, quando a Chicago una manifestazione operaia è stata repressa nel sangue. Riti:la festa è tradizionalmente legata ai partiti politici di sinistra. Oggi però un po' tutti fanno discorsi e comizi nelle piazze per celebrare il valore del lavoro.Nel Lazio è il giorno ideale per andare in campagna con gli amici e mangiare fave, pecorino con un buon bicchiere di vino dei Castelli.
2 giugno
Festa della Repubblicail 2 giugno del 1946, dopo un referendum, gli italiani decidono di non voler più la monarchia e scelgono la Repubblica. I re d'Italia vanno in esilio.Riti: grande parata militare in Via dei Fori Imperiali a Roma.
15 agosto
FerragostoNon tutti sanno che questa è oggi una festa religiosa che ricorda l'Ascensione della Madonna in cielo. In realtà il 15 agosto ha ancora oggi una forte caratteristica di festa pre-cristiana: è il cuore dell'estate e si festeggia al mare, in montagna e nei posti di villeggiatura.
1° novembre
OgnissantiAntica festa celtica che celebrava il nuovo anno. Nell'834 la Chiesa cattolica ha trasferito in questa data la festa per ricordare i Santi. Da tre o quattro anni anche in Italia si festeggia un po' su modello di Halloween, ma è un fenomeno del tutto commerciale e ancora non diffusissimo.
8 dicembre
Immacolata ConcezioneFesta religiosa collegata all''8 dicembre del 1854, quando Papa Pio IX ha stabilito il dogma dell'Immacolata Concezione, cioè il dogma sulla Verginità di Maria.Qualche anno dopo a Lourdes La Madonna appare a Bernadette e dice: "Io sono l'Immacolata Concezione"
25 dicembre
Natale La festa forse più popolare dell'anno: ricorda la nascita di Gesù.Riti: Albero di Natale, presepe, regali portati da Babbo Natale o da Gesù Bambino.
26 dicembre
Santo StefanoSanto Stefano Protomartire è morto lapidato nel primo secolo dopo Cristo. Per questo è ricordato come il primo martire cristiano e la sua festa è celebrata il giorno dopo la nascita di Gesù.

A parte queste feste nazionali ci sono poi delle feste legate per esempio al Santo protettore della città o a fatti storici con caratteristiche locali. Il 21 aprile, per esempio, è festa a Roma: quella data ricorda il Natale di Roma, il giorno della fondazione della città (Matdid n. 54).
Ci sono poi giorni che non sono di festa, ma si festeggiano lo stesso:in febbraio per esempio c'è il Carnevale; il 14 febbraio, San Valentino, è la festa degli innamorati; l'8 marzo, la festa della donna; il 19 marzo, giorno di San Giuseppe, è la festa di tutti i papà, mentre la prima domenica di maggio è la festa delle mamme.
E poi le feste "personali". Il compleanno, con i regali ("Cento di questi giorni!"), la torta con le candeline e qualche volte le tirate di orecchio (tante tirate quante sono gli anni).L'onomastico, che è la festa cattolica del nome: il 29 aprile è la festa per esempio di tutte le donne che si chiamano Caterina (è infatti il giorno di Santa Caterina), mentre il 19 settembre è la festa di tutti i Gennaro (è appunto il giorno di San Gennaro). Nessun rito particolare: normalmente si dice "auguri" al festeggiato e lui offre da bere agli amici.
Infine le feste, per lo più religiose, legate a eventi particolari della vita:il Battesimo, la Prima Comunione, la Cresima (un po' fuori moda per la verità) e il Matrimonio. C'è anche chi festeggia ogni anno l'anniversario del divorzio, ma queste sono scelte del tutto personali.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Loading...