lunedì 24 marzo 2008

Un po' di grammatica

Articolo determinativo o indeterminativo ?
La scelta tra articolo determinativo (il, lo, la , i, gli, le) e indeterminativo (un, uno, una, dei, degli, delle) è legata a due meccanismi:
1) l'opposizione classe / membro ("il" indica la classe, "un" il singolo membro della classe).Il gatto è un animale indipendente (l'indipendenza è una caratteristica del gatto in quanto classe, specie animale).Ho visto un gatto rosso (il colore rosso è caratteristica di un singolo gatto che ho incontrato).
2) L'opposizione dato / nuovo ("il" indica l'informazione già data dal testo, dal contesto, o che si considera comunque già conosciuta dalla persona con cui si sta parlando; "un" indica l'informazione nuova).Ho visto Maria con il gatto (ho visto Maria con il suo gatto e so che la persona con cui sto parlando sa che Maria ha un gatto).Ho visto Maria con un gatto (la persona con cui sto parlando ed io non sapevamo che Maria avesse un gatto).
L'italiano, a differenza di altre lingue (francese, inglese, tedesco, spagnolo) usa l'articolo anche con l'aggettivo possessivo. Con i nomi di parentela possiamo distinguere diversi casi:
1) Con i nomi plurali si usa sempre l'articolo.- Luca non vede i suoi genitori da quasi due settimane. Domani andrò a trovare i miei nonni.- I miei zii sono più anziani dei tuoi.
2) Con padre, madre, figlio, figlia non si usa mai l'articolo.- Come sta tua madre?- Mia madre è più alta della tua.
3) Con le varianti affettive babbo, papà, mamma, in Toscana, si usa l'articolo, in molte altre regioni d'Italia, non si usa.
4) Con gli alterati: sorellina, fratellino, figliastro, sorellastra, matrigna, patrigno... si sua sempre l'articolo.
5) Con fidanzato, fidanzata, moroso, morosa, ragazzo, ragazza... si usa sempre l'articolo.Ciao!

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Loading...