sabato 4 dicembre 2010

Tendenze del Turismo dopo l'11 settembre 2001




Il turismo è un fenomeno molto complesso, in cui si intrecciano aspetti economici, politici, sociali e culturali. Le indagini delle tendenze del turismo costituiscono una guida-chiave ai modelli di turismo.

Tendenze mondiali:

Il turismo è un settore in espansione, il tasso di crescita della mobilità internazionale, nei prossimi dieci anni, sarà costante ed estremamente marcato
I 500milioni di turisti mondiali dovrebbero rapidamente raddoppiare, raggiungendo la cifra di un miliardo...
Il tempo libero genera il tempo organizzato, la voglia di occupare il tempo attraverso forme di turismo e la pratica dello sport a tutti i  livelli
Possiamo osservare costante crescita del ruolo dei mass-media nella scelta delle mete turistiche
Anche nel turismo tende a prevalere la globalizzazione. Ciò significa ovviamente che condizione per affrontare la concorrenza è un aumento della qualità senza un aumento dei prezzi e che la cura costante dell’immagine e il suo aggiornamento in rapporto al mercato sono fattori decisivi.
Sembra proprio finita l'epoca del turismo "mordi e fuggi" , di tappe forzate, di colazioni al sacco. Oggi sale sempre di più nelle preferenze un altro tipo di vacanza, più rilassata da un lato, ma più aperta alla conoscenza del territorio visitato.
Siamo confrontati a un turismo sempre in crescita di viaggiatori amanti dell'arte, del paesaggio, dell'intimità e riservatezza. Il turismo di qualità è tutto da ripensare.
Anche il turismo congressuale è in forte aumento. "Sport e turismo" è una nuova formula per i ragazzi

In questo momento siamo confrontati ad un Effetto guerra su hotel e turismo


Cambiamento del turista:
Per quanto concerne il modo di fare turismo siamo stati spettatori di ampi cambiamenti,Si è' passati dal turista industriale: che si è avvicinato al turismo nel periodo di grande espansione industriale, quindi turismo uguale relax; al turista edonista (turismo uguale divertimento e consumo), fino ad arrivare ai giorni nostri, al turista della modernità
Tra le tipologie turistiche quella del turismo culturale è in costante crescita. Infatti quello che fino a qualche tempo fa era considerato un segmento turistico élitario, sta diventando oggi un fenomeno di massa.
tra i fattori che incidono fortemente sui cambiamenti nel mercato turistico vi è poi il nuovo modo di decidere la vacanza: la cosiddetta mono-opzione (vado sempre in montagna/faccio sempre la solita vacanza/vado sempre a fare le cure...), incide ormai solo per il 25%, mentre la multi-opzione (massima flessibilità/poca ripetitività/faccio un’esperienza culturale e poi..concludo al mare o viceversa..) accomuna ormai il 75% dei turisti. tendenza a ricercare località che possano offrire un mix di possibili alternative, per esempio, le terme e l’ambiente o lo sport, l’agriturismo, l’enogastronomia e la cultura,... oltre ai segmenti di nicchia (turismo sportivo, eventi, rievocazioni storiche, ecc.


La situazione in Italia prima dell'11 settembre:
E’ stata registrata una cifra record di viaggi all’estero
Il traffico aereo è cresciuto notevolmente
Anche gli alberghi e le strutture complementari operanti in Italia hanno registrato una crescita
I segnali di ripresa dell'economia nazionale e il buon andamento del reddito disponibile delle famiglie hanno offerto sostegno al movimento di connazionali nelle strutture ricettive.
la tendenza verso destinazioni intatte sotto il profilo naturalistico si è rafforzata
Il settore del turismo ambientale è caratterizzato da due tipi di domanda: un primo tipo caratterizzato dal prezzo e dall'opportunità di risparmio, un secondo tipo caratterizzato dall'esigenza di "ambiente naturale". In Italia il turismo all'aria aperta si è sviluppato soprattutto in Toscana.


Le conseguenze dell'11 settembre sul turismo
l' attacco alle Twin Towers e, soprattutto, le azioni militari in Afghanistan e la conseguente tensione internazionale hanno portato ad una crisi nel settore turistico. L'effetto Twin Towers si fa sentire anche in Italia. Il turismo italiano perderà 2,5 milioni di presenze (per oltre la metà, nord-americani e giapponesi) e le vendite di biglietteria aerea sono diminuite tra il 41% e il 55%

A differenza di quanto avvenuto con la crisi del Golfo di dieci anni fa, la riduzione dei volumi non riguarda solo le rinunce degli stranieri che avevano intenzione di trascorrere le vacanze in Italia, ma soprattutto degli italiani che hanno annullato o cambiato programma (il 35% ha rinunciato ed il 12,5% ha cambiato meta). Tra questi ultimi nella scelta delle mete alternative c'è chi non rinuncia agli Usa, orientandosi verso la costa Est (17,1%), ma quasi il 60% resterà in Italia.
La flessione del turismo verso l' estero, tuttavia, non darà grandi vantaggi a quello interno:


Fattori economici che influenzeranno il mercato del turismo nel futuro:
·         crescente competitività dell’Europa dell’est
·         introduzione dell’Euro
·         diminuzione del reddito reale in molti paesi europei
·         stagnazione del numero di vacanze, che diventano sempre più corte
·         crescita delle vacanze a basso costo

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Loading...